Cantina Tollo protagonista di The Vegetarian Change: i vini biologici e vegani incontrano la cucina vegetariana di grandi chef

10 Giugno 2016

Preservare il territorio, produrre vino in modo sostenibile, scegliere la strada della tutela e valorizzazione dell’ambiente, è questa la filosofia che ha spinto Cantina Tollo a produrre vini biologici e vegani, in scena domenica 12 giugno al Mudec, il Museo delle Culture di Milano, in occasione del Festival Internazionale di cultura e cucina vegetariana

Dopo Vinitaly la cantina abruzzese torna al fianco di Pietro Leemann, chef patron del Joia, primo ristorante vegetariano europeo ad aver ricevuto una stella Michelin e organizzatore della manifestazione, e abbina i vini biologici e vegani ai piatti ideati in occasione di uno dei momenti più attesi del festival, il contest culinario The Vegetarian Chance

La competizione, giunta alla terza edizione e in programma domenica dalle ore 10.30 alle ore 14 al ristorante del Mudec, vedrà sfidarsi otto chef internazionali a colpi di ricette rigorosamente vegetariane e vegane, ispirate alla tradizione e alla creatività. Una giuria composta da chef, giornalisti e critici decreterà il vincitore. 

«Questo evento rappresenta un’occasione importante per ribadire che la qualità è la nostra priorità, ma da sola non basta: i consumatori si aspettano che dietro al prodotto che acquistano ci sia una visione etica e consapevole, fatta di rispetto dell’ambiente e della terra – commenta Andrea Di Fabio, direttore commerciale e marketing di Cantina Tollo. A un anno dal lancio dei primi vini vegani, quelli della linea Heliko, siamo ancora più convinti della strada intrapresa, tant’è che da quest’anno tutti i nostri vini bio sono certificati vegan».