Sostenibilità, nuovi vini e premi:

il Vinitaly 2019 di Cantina Tollo

15 Aprile 2019

Un Vinitaly all’insegna della sostenibilità e delle novità quello di Cantina Tollo.

Alla kermesse veronese è stata presentata la nuova linea di vini dedicata al “Vigneto avanzato”, progetto di sostenibilità sociale, ambientale ed economica che, grazie a uno specifico protocollo di qualità per la gestione dei vigneti e alla retribuzione dei soci viticoltori per ettari lavorati invece che per quintali prodotti, permette di sostenere la cultura della qualità enologica. La linea di vini “Vigneto avanzato” Cantina Tollo, in distribuzione nel canale gdo a partire dall’estate 2019, sarà composta da 2 varianti di Montepulciano d’Abruzzo Dop (giovane e riserva) e da 4 vini biologici (Montepulciano d’Abruzzo Dop, Cerasuolo d’Abruzzo Dop, Trebbiano d’Abruzzo Dop, Percorino Terre di Chieti Igp).

Il Salone di Verona è stato anche occasione per presentare tre nuove referenze: l’autoctono Pecorino Abruzzo Dop, con l’esclusiva etichetta realizzata dall’artista Francesca De Rubeis, ispirata al “Barone rampante” di Italo Calvino; l’Abruzzo Rosé Spumante Dop, prima release della sperimentazione champenois di un rosato da uve di Pinot Nero; il Pinot Nero Rosato Igp Biologico Colline Pescaresi, primo vino bio ottenuto da un vigneto non autoctono che va ad ampliare la linea Premium Cantina Tollo.

Vinitaly 2019 ha portato anche un importante riconoscimento: l’Hedòs Cerasuolo d’Abruzzo Dop 2018 è stato votato come “Miglior vino rosato” e selezionato per l’inserimento nella guida 5StarWines – The Book, che presenta i migliori vini degustati nel corso della selezione annuale organizzata dalla manifestazione internazionale.

Al centro di questa edizione anche i vini biologici Cantina Tollo che, forti del successo di vendite registrato nel 2018 in Italia (+52%) e all’estero (+53%), sono stati protagonisti del contest #tuttoilbiocheceinte. I visitatori dello stand sono stati invitati a lasciare il proprio “pensiero biologico”, che è stato poi condiviso sui canali social grazie a una etichetta personalizzata pensata appositamente per Vinitaly e il suo pubblico. Il contest ha raccolto oltre 100 adesioni in due giorni e raggiunto oltre 10mila utenti; ha inoltre evidenziato tra il pubblico una buona sensibilità nei confronti della sostenibilità e un forte apprezzamento per la qualità del prodotto, impegno che da sempre muove le scelte di Cantina Tollo.